August 2018
M T W T F S S
« Dec    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Categorie

Archivi

Manifestazione per la libertà di informazione

Ieri la manifestazione organizzata dalla federazione della stampa è stato un bellissimo momento di partecipazione popolare alla vita politica del Paese.

Mi sono sentita meno sola del solito, in mezzo a persone con cui condivido gli stessi principi e valori. Quotidianamente circondata per la maggior parte da gente indifferente a tutto ciò che succede nel suo Paese o da sostenitori dell’attuale Governo, ieri ho preso una boccata d’aria. Come diceva Saviano la peggior cosa è l’indifferenza. L’indifferenza che porta a non preoccuparsi del fatto che millimetro dopo millimetro questa classe dirigente (allargo la mia considerazione anche ad altri settori fuori dalla politica) stanno erodendo tutto ciò che si è costruito dopo la II guerra mondiale, o per meglio dire che si è tentato di costruire, ma che non è riuscito evidentemente a sedimentare a sufficienza per reggere all’attacco di ormai (ahime!) oltre 15 anni di Sivio Berlusconi!

Apparenza, machismo (anche superomismo), tette e culi, censura, sospetti di crimine e collusione mafiosa accertata, assenza di moralità alcuna, ipocrisia, disonestà intellettuale: ecco l’Italia di Berlusconi a cui ieri abbiamo provato a ribellarci o quanto meno abbiamo provato a prenderne le distanze.

Servirà a qualcosa? E chi lo sa! Già ieri la dichiarazione della Questura che in piazza eravamo 60.000 fa capire come cercheranno di far passare in sordina la grande dimostrazione di vita che si è vista ieri nella parte dell’Italia antagonista a questo sistema putrido che ci propinano giornalmente. Vedremo i TG di oggi quanto ridimensioneranno la faccenda. Comunque io che ero lì posso dirvi che eravamo ben al di sopra di 60.000 persone! A me sembrano poche anche 300.000: la piazza era stracolma e nelle parti più interne ci si impiegavano minuti a fare pochi metri per quanto era fitta la folla! C’erano persone fin sotto l’arco di trionfo e nelle strade laterali verso le chiese gemelle; c’erano persone sulle scale della chiesa di santa Maria del Popolo, sulle scale che salgono verso il Pincio e sul belvedere; c’erano persone arrampicate sulle fontane e sui muretti delimitanti la piazza. Se avete visto la foto pubblicata da Republica, in cui si chiede di riconoscervi, avete visto la maggior parte dei partecipanti, ma ne avete persa una parte imporante. Io ero oltre la parte più alta della foto, dietro di me c’erano altre persone e poi c’erano le fontane ed i muretti di cui parlavo poco sopra. Più ci penso più mi convinco che 300.000 è una stima per difetto…

Un’unica pecca dell’organizzazione di ieri, però, c’è stata: non sono stati previsti i cordoni per far spostare i flussi di persone in ingresso ed in uscita dalla folla e questo ha creato qualche problema negli spostamenti e per alcuni ha reso impossibile ascoltare in santa pace quello che si diceva dal palco. Infine non è stato proprio possibile evitare che auto e scooter parcheggiassero all’interno della piazza?

Ben poco disagio, comunque, rispetto alla grande manifestazione di partecipazione popolare e di dissenso per quello che sta facendo il nostro Governo.

Condividi:
  • Blogosphere News
  • del.icio.us
  • Facebook
  • LinkedIn
  • Google Bookmarks
  • Live

Lascia un commento

Puoi usare questi tags HTML

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>